"Grazie Mozart14", l'emozionante lettera di una volontaria del Sant'Orsola

05/01/2016

Dopo le Giornate di Tamino realizzate a novembre dello scorso anno al Policlinico Sant'Orsola, la presidente dell'Associazione Bibli-os', che dal 2010 opera all'interno dell'ospedale, ci ha scritto per sottolineare la sua vicinanza alle nostre attività e al nostro operato. Le sue parole ci hanno emozionato e indicano che il lavoro che Mozart14 sta compiendo si muove nella giusta direzione. Le riportiamo di seguito.

"Vi ho seguito personalmente sia in conferenza stampa sia nell’atrio del Pad. 13, e devo dire che è stata per me una mattina molto bella e piena di emozioni. Mi ha emozionato ascoltare i musicoterapeuti, il personale sanitario presente che lavora con voi e i genitori, toccare la vostra serietà, capire quanto avete costruito e quanto credete in quello che fate. Vedere poi poco dopo bambini nell’atrio avvicinarsi alla musica, seguire il ritmo, ascoltare i vari strumenti utilizzati a bocca aperta, mi ha fatto proprio piacere. Anche se già conscevo Tamino dal 2010 e avevo visto una cosa simile strutturata molto bene all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, mi avete proprio fatto felice! Anche al pomeriggio, alle 16.00, in auletta della Pediatria d’Urgenza al primo piano, una nostra giovane volontaria venuta ad assistere ci ha scritto che a parole non si può descrivere quanto è stato bello vedere bambini e musica assieme, come hanno interagito tutti, grandi e piccoli, e quanto auspichiamo tutti che l’esperienza si possa ripetere. Bibli-os’ è un' associazione iscritta nel registro del volontariato dal 2010 che porta i libri in vari piani della pediatria, una sorta di mini biblioteca di 1700 titoli schedati; crediamo tantissimo in quello che facciamo e per questo ci formiamo continuamente, adottiamo regole sanitarie abbastanza rigide per accontentare più piani della pediatria e ci mettiamo spesso in discussione, per non “abituarci mai” al nostro lavoro di volontari e per offrire alle famiglie ospedalizzate il nostro meglio. Mi piacerebbe potervi incontrare più spesso anche in pediatria d’urgenza perchè libri e musica possono andare avanti di pari passo, a braccetto. Anzi, di più, sarebbero una forza potentissima assieme!" 

Ilaria Gandolfi, presidente associazione Bibli-os’

Tags: