Il Corriere di Bologna - «Leporello» fa risuonare il Pratello